• alt text
  • alt text
  • alt text
  • alt text
  • alt text
  • alt text
  • alt text
  • alt text
  • alt text

Luogo - Roma Kirghizistan
Kirghizistan est

Titolo Viaggio fotografico in Kirghizistan

Durata Workshop 12 giorni

Quota Workshop1090 €

Anticipo su quota iscrizione 390 €

Docente WorkshopDaniele Bellucci

N° min/max Partecipanti6/10

La quota include• Tutti transferimenti con 4x4/Mini bus
• Conducente professionale
• Guida italiana per tutto il viaggio
• Sistemazione come descritto nel programma
• Pensione completa
• Attivita` indicati nel programma
• Biglietti per entrate nei diversi luoghi
• Acqua minerale per ogni giorno 1L

La quota non include- Voli Internazionali
- Bevande alcoliche
- Mance (autista, guida, ecc.)
- Assicurazioni
- Sacco a pelo (se necessario)
- Supplemento singola – 250 euro (esclusa la sistemazione nei campi tendati)




ISCRIVITI

PRENOTATI (0)

Torna alla pagina delle attività

Viaggio fotografico in Kirghizistan

Workshop

Contrariamente ai nostri soliti viaggi, proibitivi in questa fase storica (i festival sono sospesi quasi dappertutto) si tratterà di un tour sostanzialmente paesaggistico, ma nel quale non saranno rari i contatti con gli abitanti dei villaggi e dei nomadi delle montagne.

Descrizione Workshop

2 Settembre 2022  -

Partenza dall'Italia, probabilmente nel tardo pomeriggio

3 Settembre 2022  -

Arrivo all'aeroporto «Manas» a Bishkek dove la nostra guida vi condurrà nell'hotel situato nella capitale. Dopo un breve riposo, inizieremo il nostro giro nella capitale Bishkek. Visiteremo il cuore della città: piazza Ala-Too, monumenti come Manas, Lenin and Kurmadjan Datka, la la piazza Vecchia, Piazza della Vittoria. Dopo, possiamo fare una passeggiata nel parco delle querce, uno dei luoghi preferiti della gente locale. Bishkek è conosciuta anche come la città più verde dell'Asia centrale grazie ai suoi innumerevoli parchi e vicoli che rendono la città un luogo ideale per vivere. Dopo pranzo in un ristorante locale, avremo il tempo di visitare il mercato locale «Osh» bazar. Qui si potrà apprezzare la creatività e il talento degli artigiani locali. Troveremo prodotti di ogni genere. In serata, si cena in uno dei migliori ristoranti di Bishkek, per gustare squisiti piatti nazionali.

4 Settembre 2022  -

Dopo colazione ci sposteremo in direzione di villaggio Tokmok per vedere i resti dellfantica città Balasagun, un tempo capitale dellfImpero Karakhanide. Inoltre, qui visiteremo la torre di Burana, un minareto in mattoni risalente al XI secolo. Un piccolo museo locale ci racconterà la storia della civiltà chirghisa e vedremo una raccolta di antiche tombe chiamate "Balbalsf". Il pranzo è lungo il viaggio, ci fermeremo da una famiglia chirghisa dove degusteremo piatti locali cucinati dalla padrona della casa. Per strada vedremo il serbatoio Orto-Tokoy, primo ad essere costruito territorio chirghiso nel 1956. Infine, avremo la sistemazione in guest-house di montagna nella piccola cittadina Kochkor dove è possibile visitare anche una cooperativa di donne che producono i tipici gshirdakh, tappeti di feltro tradizionali che vengono utilizzati per ricoprire il suolo allfinterno della yurta, e la cui tecnica di produzione è riconosciuta dallfUNESCO patrimonio dellfUmanità. Cena e sistemazione nella guesthouse locale.

5 Settembre 2022  -

Il nostro viaggio continua attraversando il più bel passo alpino del paese chiamato «Kalmak Ashuu», la strada sterrata serpeggia e si arrampica sulle montagne fino a quota 3.346m! Pranzo nella piccola cittadina Naryn al ristorante locale. Scendiamo dal passo e raggiungiamo il caravanserraglio «Tash Rabat»: si tratta dellfantica area di sosta delle carovane che percorrevano la Via Della Seta. La costruzione è abbastanza austera ma a renderla speciale sono le valli e i prati tuttfattorno. Cena e pernottamento in Yurta! Ma vogliamo parlare di quante stelle si vedono da qui ? Nota: l'abitabilità nella yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone per yurta in base alla disponibilità. *servizi igienici condivisi situati fuori

6 Settembre 2022  -

Sveglia e colazione, siamo in viaggio verso uno dei luoghi più suggestivi del nostro viaggio: il lago Son Kul! Il lago è situato allfinterno delle montagne del Tien Shan ad unfaltitudine di 3016 metri. La strada da percorrere per raggiungerlo è molto ventosa e sembra non finire mai, per questo il lago viene anche chiamato in lingua kirghiza glfultimo lagoh. La zona circostante è invece considerata una delle migliori del Paese per il pascolo, dove gli abitanti del villaggio conducono il loro bestiame. Il paesaggio che si presenta davanti a noi una volta arrivati è surreale, infinite praterie sfumano sulle cime montane riflesse nel lago. Arrivati nel pomeriggio avremo modo di esplorare lfarea a cavallo (opzionale), magari al tramonto, che magia! Nota: abitabilita` nella yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone per yurta in base alla disponibilità. *servizi igienici condivisi situati fuori

7 Settembre 2022  -

Risvegliamoci in questo Paradiso naturale e respiriamo l’aria fresca del mattino, con la vista sul lago alpino circondato da imponenti innevate catene montuose. Il nostro viaggio continua attraversando il passo chiamato «33 pappagalli» e subito dopo ci fermeremo a vedere una piccola cascata nascosta tra le rocce alpine. Pranzo nella cittadina Kochkor. Aria pura, prati rigogliosi, imponenti catene montuose e silenziose colline, eccoci arrivati a Bokonbaevo. A Bokonbaevo visiteremo la casa del falconiere, che organizza la caccia con le aquile, un’attività tuttora praticata, che ha radici lontane, risalente alla conquista dell’Asia Centrale da parte dei Mongoli nei secoli XII-XIII. Cena nella yurta e pernottamento nella guesthouse locale.

8 Settembre 2022  -

Colazione e partenza per scoprire altri posti straordinari! Ci aspetta Skazka, la valle nascosta; scopriamo questa valle pazzesca a piedi, qui le colline di calcare erose dal vento nel corso dei secoli e trasformate in un insieme fantasmagorico di colonne e canyons dalle sfumature rosse, assumono le forme più varie, dai draghi ai castelli: sembra di essere in una favola. La seconda tappa è la gola Barskoon dove raggiungeremo una piccola cascata chiamata “Le lacrime del leopardi delle nevi”. (15 min di cammino ) All’inizio della gola la flora è più spoglia con cespugli, ma man mano che ci inoltriamo al suo interno diventa più ricca, qui gli alberi di ginepro si mescolano con gli abeti rossi di Tien Chan. Tempo di rientrare e sarà già ora del pranzo. Ci fermeremo nella yurta a degustare cucina nomade. Dopo pranzo continueremo il nostro viaggio, la destinazione è la città di Karakol, crocevia di diverse culture e cucine. Karakol è la quarta più grande città del Kyrgyzstan ma la sua apparenza è poco più di quella di un villaggio dove la vita scorre tranquilla e il tempo fermato all’era sovietica. Visiteremo la moschea Dungan, una costruzione unica nel suo genere, il cui stile ricorda una pagoda cinese. Si prosegue con la cattedrale ortodossa della Santa Trinità costruita interamente in legno e senza l’utilizzo di nessun chiodo. Cena rigorosamente locale in un ristorante di Karakol. Rientro in hotel e buonanotte!

9 Settembre 2022  -

Colazione e partenza ( 30 minuti ) verso la pittoresca gola Djety Oghuz dove passeremo qui la nostra mezza giornata. Raggiungeremo le rocce chiamati Jeti-Oguz, situati a circa 25 km a sud-ovest di Karakol, il cui nome,“Sette Tori”, indica particolari rocce sedimentarie di colore rosso; raggiungeremo anche la Broken Heart Mountain, un’altra formazione rocciosa che assomiglia sorprendentemente ad un cuore rotto a metà. Pranzo al sacco all`aperto nella gola. Dopo pranzo andremo verso la cascata locale. La passegiata e`leggera e occupera` un`ora di tempo. Verso pomeriggio scenderemo a Karakol, arrivati in questa piccola cittadina, tempo libero, sistemazione in hotel. Cena in ristorante o dalla famiglia dungan locale (a scelta).

10 Settembre 2022  -

Prima colazione e partenza verso la parte nord del lago Issyk Kul fino alla gola Semionovskoe. Piccola escursione a piedi\cavallo per esplorare la magnificha gola ricoperte dalla fitta foresta,dove raggiungeremo anche piccolo lago a un'ora di cammino situato nella gola. Oggi pic-nic all’aperto, immersi nella natura incontaminata di queste montagne, tra erbe medicinali e gli abeti del Tien Shian! Dopo pranzo ci dirigeremo verso il lago Issyk Kul, enorme bacino di acqua salata che raggiunge i 688 metri di profondità. Con due ore raggiungeremo la cittadina Cholpon Ata, dove effettueremo un’escursione di circa un’ora con barca a motore sul Lago. Dopo pranzo si visita il curioso museo a cielo aperto dei petroglifi, le antiche incisioni rupestri. Piedi nella sabbia, aspettiamo il tramonto sulle sponde del lago. Cena al ristorante e pernottamento in hotel.

11 Settembre 2022  -

Abbiamo tempo fino a pranzo per trascorrere qui la nostra mezza giornata vicino al lago alpino dopodiché ci sposteremo nel villaggio di Chon Kemin. Chon Kemin e`un parco nazionale unico con flora e fauna diversificate e con molti paesaggi pittoreschi, dai semi-deserti ai ghiacciai. Il parco naturale si estende su una superficie di 500 ettari, l'altezza della sua posizione aumenta gradualmente da 1400 a 2800 m. Della grande varietà di fauna selvatica che si trova nella valle, 6 specie di piante e 21 specie di animali sono elencate nel Libro rosso, tra cui il leopardo delle nevi, il cervo, l'aquila reale. Tempo libero in questa zona (passegiata a cavallo ect ), cena e sistemazione nella guesthouse.

12 Settembre 2022  -

Oggi, dopo la nostra colazione, torneremo a Bishkek. Durante il viaggio avremo modo di rilassarci e godere delle viste bellissime attorno a noi. Pranzo lungo la strada al ristorante locale. Al nostro arrivo a Bishkek , avremo la sistemazione in hotel, tempo libero. In serata è prevista la cena di fine viaggio con lo show folcloristico. Pernottamento in hotel.

13 Settembre 2022  -

Trasferimento in aeroporto per il viaggio di ritorno che si concluderà in giornata

Competenza fotografica consigliata

trattandosi di viaggio prevalentemente paesaggistico, il partecipante non necessiterà di competenze fotografiche particolarmente spiccate.

Attrezzatura fotografica consigliata

fotocamera mirrorless o reflex, dotata di uno zoom grandangolare per i numerosi paesaggi che vedremo. Si può aggiungere un obiettivo (50mm o 85mm) o un mezzo tele per qualche ritratto che avremo occasione di scattare. Un cavalletto potrebbe essere utile per scattare foto con tempi lunghi durante la tarda serata (come star trail)

Note Workshop

In caso non si raggiungesse il numero massimo il costo del viaggio sarà di 1190 euro (8 pax) o di 1290 (6 pax) Necessario un po' di spirito di adattamento quando dormiremo nelle yurte e i bagni saranno all'esterno delle tende I voli al momento partono dai 350 euro